Calibrazioni Acustiche - IEC

Verifica l'attendibilità della tua misura!

Offriamo calibrazioni acustiche accreditate secondo gli standard internazionali IEC ed ANSI per garantire la piena conformità delle tue misure. Le calibrazioni sono corredate da report di prova tracciabili e firmati digitalmente in cooperazione con il nostro laboratorio accreditato.

Caratteristiche Principali

  • STANDARD INTERNAZIONALI: I servizi di calibrazione acustiche sono tracciabili secondo quanto previsto dagli standard internazionali IEC e ANSI. Supportiamo gli standard IEC 61672, IEC 60651/ 60804, BS 7580, ANSI S1 4, e ANSI S1.43
  • LABORATORO DI CALIBRAZIONE ACCREDITATO: Tutti i controlli sono effettuati presso il nostro laboratorio accreditato.
  • VELOCITA' DEL SERVIZIO: Realizziamo le calibrazioni in 5 giorni (più spedizione).
  • AVVISI DI SCADENZA: Vi notifichiamo preventivamente quando la calibrazione sta per scadere e vi teniamo informati sullo stato della calibrazione in corso di realizzazione. 
  • CERTIFICATI FIRMATI DIGITALMENTE: Tutti i nostri certificati di calibrazione sono firmati digitalmente e reperibili on-line tramite link incluso nel documento stesso.
  • CALIBRAZIONI DA 35 ANNI: Il nostro laboratorio di riferimento realizza calibrazioni per il mondo della vibro-acustica da più di 35 anni.

Perchè calibrare?

La calibrazione può essere necessaria nei seguenti casi:

  • Strumento nuovo
  • Dopo una riparazione o modifica
  • Tempo trascorso dalla precedente calibrazione
  • Uso intensivo dello strumento
  • Criticità di una misura specifica - calibrazione prima/dopo
  • Sospetto danneggiamento dello strumento derivante da:
    • urti, vibrazioni
    • condizioni ambientali critiche
  • Letture rilevate dallo strumento non realistiche 
  • Regolamenti specifici che richiedano la verifica periodica 

Misure Fonometriche

La calibrazione dei fonometri è realizzata secondo quanto prescrito negli standard IEC 61672, IEC 60651/ 60804, BS 7580, ANSI S1 4, e ANSI S1.43. Le procedure indicano le tolleranze entro le quali deve restare lo strumento per confermarne il corretto funzionamento. Tra le varie funzionalità verificate troviamo: risposta in frequenza di microfono e filtri, costanti di integrazione (Fast, Slow, etc.), livelli di linearità, ecc...
 
I fonometri sono divisi in classi di accuratezza: la Classe 1 si riferisce a misure di precisione, la Classe 2 si applica a misure solo indicative. La precisione è all'incirca di 1dB per la Classe 1 e di 2dB per la Classe 2.

SIRIUS come fonometro

Il sistema SIRIUS DAQ può essere calibrato utilizzando le stesse procedure definite per i fonometri in Classe 1 ovvero la IEC 61672.

Banchi di filtri

Le verifiche dei banchi di filtri per le ottave, o frazioni, sono regolamentate dagli standard IEC 61260 o IEC 60225. Si applicano sia per i filtri presenti all'interno di un fonometro che all'intrno di un sistema di acquisizione multicanale.
 
Quando si misura il contenuto in frequenza del suono, il segnale viene diviso in bande di frequenza ad ampiezza relativa costante: il range di Hz contenuto in una banda è proporzionale al valore di centro banda. Le bande più diffuse sono 1/1 e 1/3 d'ottava.
 
Le caratteristiche che devono avere le bande in frequenza sono specificate nello standard internazionale IEC 61260. In questo standard vengono introdotte due calssi di accuratezza, 1 e 2, dove la classe 1 è la più precisa. Vi è tuttavia lo standard IEC 60225, utilizzato fino al 1995, ed alcuni vecchi strumenti conformi a tale standard continuano ad essere utilizzati.

Calibratori Acustici

I calibratori acustici sono regolamentati nello standard IEC 60942. Esso definisce tre classi di accuratezza LS, 1 e 2. La classe LS identifica il laboratory standard, per applicazioni dunque solo di laboratorio, mentre le classi 1 e 2 coprono gli utilizzi sul campo. Le calibrazioni sono realizzate ad una singola frequenza  250 o 1000 Hz - ed ad una pressione sonora stabilita (solitamente 94, 104 o 114 dB).
 
La calibrazione è fatta secondo il metodo 'per comparazione' utilizzando un calibratore Brüel & Kjær Pistonphone 4228 come standard di riferimento per la pressione sonora.  Il report di calibrazione include la misura della pressione sonora, la frequenza e la distorsione armonica totale. Se lo strumento dispone anche di un barometro, verrà controllato alla pressione atmosferica corrente.

Microfoni di misura

La calibrazione dei microfoni di misura è fatta secondo lo standard IEC 61094-4.
 
La sensibilità del microfono in corso di calibrazione è misurata per comparazione alla lettura di un microfono di riferimento. Entrambi i microfoni sono posizionati all'interno di un dispositivo che mantiene la stessa pressione sonora grazie ad un generatore interno di rumore. La frequenza di misura può essere impostata a 250 Hz (252.2 Hz) o 1000 Hz.
 
La sensibilità misurata si dichiara per le condizioni ambientali presenti al momento della calibrazione. Possono eventualmente essere applicate correzioni per pressione, temperatura e umidità.
 
La risposta in frequenza è determinata utilizzando un attuatore elettrostatico conforme alla IEC 61094-6. questo strumento genera una pressione sonora costante sul diaframma della capsula microfonica a varie frequenze. La misura dell'attuatore è una misura relativa. I risultati sono poi normalizzati per il valore di sensibilità alla frequenza di riferimento, 250 Hz (251.2 Hz) o 1000 Hz. Al variare della tipologia di microfono, campo libero o diffuso, possono essere applicate delle curve correttive per raggiungere la risposta in frequenza richiesta.

Prodotti Correlati